Tuttoscuola: Ordinamenti e riforme

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Ordinamenti e riforme

I nostri dossier

Speciale Lingue Straniere

Quando si parla di imparare le lingue, italiani e inglesi sono accomunati dallo stesso pregiudizio: non siamo capaci, non siamo portati, non ci interessa. Alcuni paesi, ad esempio nell’Europa del nord, parlano fluentemente inglese già da ragazzi, mentre altri, come Italia, Francia e Spagna sembrano avere difficoltà anche da adulti. Ma da dove deriva questa […]

Ordinamenti e riforme: Altre Notizie

TuttoscuolaNEWS

TuttoscuolaNEWS
Notizie, commenti, indiscrezioni
Ogni lunedì
nella tua casella di posta
Gratis.

Altri dalla categoria

La Cisl-scuola critica il piano di formazione dei docenti di inglese

Duemila docenti di scuola primaria, nel prossimo settembre, saranno chiamati ad insegnare l’inglese anche se non avranno ancora completato il percorso di formazione con cui dovranno acquisire il livello di competenza minima previsto dagli standard internazionali (livello B1). Di fronte a questo progetto la Cisl-scuola è critica: pur di perseguire gli obiettivi di contenimento […]

Riduzione di 25.600 posti di docente per l’anno prossimo

Nella circolare ministeriale sugli organici per il 2010-11, di imminente pubblicazione, sono previste riduzioni di organico per circa 25.600 posti di docente. Ne danno notizia fonti sindacali che precisano il dettaglio di tale riduzione per i diversi settori scolastici. La scuola dell’infanzia è l’unico settore a non subire riduzioni, mentre nel primo ciclo la scuola primaria subisce […]

Il voto del presidente vale sempre il doppio

Nei consigli di classe il voto palese del dirigente scolastico, presidente, prevale in caso di parità di voti. Su questa norma si stanno diffondendo voci secondo cui, per effetto dell’abrogazione del Regio decreto da cui traeva origine, sarebbe avvenuta la completa cancellazione. Non è così, perché, Regio decreto o no, la disposizione è prevista […]

È nato l’hub, il nuovo portale del Miur

Da mesi correva voce che il sito del ministero dell’istruzione sarebbe stato rinnovato: da ieri il cambiamento è diventato realtà. Si tratta, però, di una realtà ancora in fase di assestamento e di rodaggio, tanto che l’accesso registra  tuttora, come era inevitabile, qualche criticità, ma già si può rilevare la struttura organica del nuovo […]

Forgot Password