Tuttoscuola: Sviluppo professionale

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Sviluppo professionale

I nostri dossier

Largo ai CPIA, scuole di cittadinanza e benessere per adulti e stranieri

Il Dossier “Largo ai CPIA: scuole di cittadinanza e benessere per adulti italiani e stranieri” è stato elaborato dalla rete nazionale dei CPIA RIDAP, con la ormai storica collaborazione di Tuttoscuola, in occasione dei dieci anni della propria attività (2012-2022), allo scopo di presentare a un pubblico più ampio le caratteristiche di queste particolari istituzioni scolastiche […]

Sviluppo professionale: Altre Notizie

Altri dalla categoria

Riconoscere i Quadri nel sistema scolastico italiano

Si è rivelato di notevole interesse il dibattito su “Autonomia, governance e amministrazione delle scuole: analisi e prospettive” promosso da Anquap (Associazione Nazionale Quadri delle Amministrazioni Pubbliche) e svoltosi a Roma il 20 giugno 2019, al quale è intervenuto anche il Coordinatore del comitato scientifico di Tuttoscuola Alfonso Rubinacci. L’Anquap ha raccolto in un Manifesto […]

Le associazioni dei docenti contro la soppressione del tirocinio

Quasi tutte le associazioni professionali dei docenti di scuola secondaria: Anfis, Adi, Proteo Fare Sapere, Cidi, Clio ’92, Ddm-Go (Docenti di Didattica della Musica), Mce, Legambiente Scuola e Formazione, Oppi – tra lesigle storiche mancano Uciim e Fnism – hanno sottoscritto un Appello-Richiesta di intervento indirizzato alle cariche istituzionali con il quale chiedono al governo e […]

La chiamata diretta: un’operazione di potere o espressione di autonomia?

La chiamata diretta/1 La chiamata diretta dei docenti da parte dei dirigenti scolastici ha determinato un corto circuito che ha mandato in fumo l’impianto su cui si basava una delle principali innovazioni introdotte dalla buona scuola: il passaggio da procedure automatiche a scelte discrezionali, con ricadute sulla mobilità dei docenti e sugli incentivi al merito. […]

Nuovo contratto e premio al merito: a che punto siamo

Nuovo contratto e premio al merito/1 Quando la legge sulla Buona scuola introdusse un premio per gli insegnanti meritevoli sembrò si trattasse di una sorta di compensazione con incentivi distribuiti sotto altre voci a docenti che prestavano la loro opera oltre il normale insegnamento nelle attività di funzionamento delle scuole e che erano scomparsi dalle […]

Nuovo contratto e premio al merito: occasione per una retromarcia?

Nuovo contratto e premio al merito/2 L’entrata in scena del nuovo contratto potrebbe riportare gli incentivi dal versante individuale, che si è voluto chiamare merito, ad una contrattazione collettiva, centrata sulle funzioni, sia a livello nazionale che di istituto. Rimangono infatti due opposti punti di vista: una valutazione dei singoli basata su modalità competitive e […]

Forgot Password