Tuttoscuola: Cassazione

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Cassazione

I nostri dossier

Largo ai CPIA, scuole di cittadinanza e benessere per adulti e stranieri

Il Dossier “Largo ai CPIA: scuole di cittadinanza e benessere per adulti italiani e stranieri” è stato elaborato dalla rete nazionale dei CPIA RIDAP, con la ormai storica collaborazione di Tuttoscuola, in occasione dei dieci anni della propria attività (2012-2022), allo scopo di presentare a un pubblico più ampio le caratteristiche di queste particolari istituzioni scolastiche […]

Cassazione: Altre Notizie

Altri dalla categoria

Padoan: paritarie non pagano Imu

“Si ritiene che non sia necessario un intervento di modifica alla normativa in vigore“. Così il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso del Question Time alla Camera di ieri, ha chiarito che, dopo la sentenza della Cassazione sull’Ici per le scuole paritarie, il governo non intende modificare le norme sull’Imu. Il capogruppo di […]

Cassazione: una nota interpretativa ridimensiona la questione ICI-IMU per le paritarie

Mentre monta il dibattito sull’ICI-IMU per le scuole paritarie con alcuni toni un po’ accesi, la Cassazione fornisce una interpretazione autentica della sentenza, giudicando ‘in larga parte fuor d’opera’ certe polemiche, e, sostanzialmente, ridimensionando la portata della pronuncia.   L’esenzione dal pagamento dell’Ici spetta “laddove l’attività cui l’immobile è destinato, pur rientrando tra quelle […]

Cassazione, sostegno carente a disabili è discriminatorio

Va sempre garantito il sostegno all’alunno disabile: in caso contrario, si è di fronte a una condotta discriminatoria da parte delle istituzioni scolastiche. Lo sottolineano le sezioni unite civili della Cassazione, che hanno respinto i ricorsi presentati da un istituto scolastico friulano e dal ministero dell’Istruzione contro la sentenza con cui la Corte d’appello di […]

Cassazione: insultare il prof è un reato

I genitori che vanno a parlare con gli insegnanti dei figli devono stare molto attenti alle parole che usano perchè se usano un linguaggio offensivo, rischiano di andare sotto processo per ingiuria a pubblico ufficiale – con eventualità di pena detentiva – anziché cavarsela con una multa del giudice di pace. Lo ha stabilito la […]

Forgot Password