Tuttoscuola: Dentro l'università

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Dentro l'università

Qualità

Gli errori ortografici, il jazz e il genio di Maradona

L’articolo Da dove viene il deficit ortografico delle matricole universitarie di oggi? ha suscitato i commenti del lettore Paolo Francini, il cui intervento volentieri ospitiamo. Invitiamo gli altri lettori a discutere sul tema, scrivendoci come di consueto a botta_e_risposta@tuttoscuola.com.—- Interessante l’articolo riguardante i deficit ortografici. In realtà, molte denunce riferiscono difficoltà non solo grammaticali, ma […]

I nostri dossier

Speciale Lingue Straniere

Quando si parla di imparare le lingue, italiani e inglesi sono accomunati dallo stesso pregiudizio: non siamo capaci, non siamo portati, non ci interessa. Alcuni paesi, ad esempio nell’Europa del nord, parlano fluentemente inglese già da ragazzi, mentre altri, come Italia, Francia e Spagna sembrano avere difficoltà anche da adulti. Ma da dove deriva questa […]

Dentro l'università: Altre Notizie

TuttoscuolaNEWS

TuttoscuolaNEWS
Notizie, commenti, indiscrezioni
Ogni lunedì
nella tua casella di posta
Gratis.

Altri dalla categoria

Università: Andrea Lenzi confermato presidente del CUN

Il Consiglio Nazionale Universitario ha confermato all’unanimità alla presidenza il professore Andrea Lenzi, già presidente Cun dal 2007. Il nuovo Cun si impegna ad affrontare le priorità del sistema universitario e chiede al prossimo governo di affrontare le principali emergenze del sistema. Il CUN ribadisce, come aveva fatto anche recentemente in un apposito […]

C’è una terza via: recuperare un anno a cavallo con l’università

Tra l’idea di anticipare a 5 anni l’obbligo scolastico e quella, non nuova, di tagliare un anno alla scuola secondaria (riducendo a quattro anni le superiori, oppure riproponendo la berlingueriana scuola di base di sette anni), v’è anche una teorica terza via, che meriterebbe di essere approfondita. L’ipotesi sarebbe quella di utilizzare l’ultimo anno […]

Università, meno iscritti, meno laureati, meno professori…

Iscritti, laureati, dottorati, docenti, fondi, tutte ‘voci’ con il segno meno: l’università italiana è in grande affanno. Lo denuncia il Cun (Consiglio universitario nazionale) in un documento rivolto all’attuale Governo e Parlamento, alle forze politiche impegnate nella competizione elettorale, “ma soprattutto a tutto il Paese”. Il documento (Dichiarazione per l’università e la ricerca, le […]

Forgot Password