Simulazioni prima prova maturità 2019: esercitati con le tracce del Miur

Dopo il 19 febbraio 2019, anche lo scorso 26 marzo i ragazzi hanno fatto i conti con le simulazioni prima prova maturità 2019. Tutte le tracce delle giornate del 19 febbraio e del 26 marzo sono online e disponibili anche qui su Tuttoscuola. Pirandello o Montale per l’analisi del testo e poi il made in Italy, l’intelligenza artificiale, la Prima Guerra Mondiale per il testo argomentativo, e il viaggio e la nostalgia per quello espositivo sulle tematiche di attualità. Questi i macro argomenti scelti per le simulazioni prima prova maturità 2019 dello scorso marzo. Ben 7 esempi di prove tra cui scegliere, 3 tipologie: analisi del testo, produzione di un testo argomentativo e riflessione critica di carattere espositivo argomentativo su tematiche di attualità. Tempo a disposizione per lo svolgimento delle tracce simulazioni prima prova maturità 2019: 6 ore. Le simulazioni fanno parte di un pacchetto di azioni fortemente voluto dal Ministro Bussetti per accompagnare scuole, studenti e docenti verso il nuovo Esame di Stato ridisegnato dal decreto legislativo 62 del 2017. E mentre rimaniamo in attesa di conoscere i nomi commissari esterni maturità 2019 vediamo insieme come potrebbe essere la prima prova del nuovo esame di maturità. 

Qui pubblicheremo le tracce prima prova maturità 2019 per commentarle insieme quando saranno pubbliche

Simulazioni prima prova maturità 2019 del 26 marzo

Tipologia A – Esempio 1
Tipologia A – Esempio 2
Tipologia B – Esempio 1
Tipologia B – Esempio 2
Tipologia B – Esempio 3
Tipologia C – Esempio 1
Tipologia C – Esempio 2

Simulazioni prima prova maturità 2019 del 19 febbraio

Ricordiamo che oggi è la seconda giornata di simulazioni nazionali della prima prova maturità 2019, la prima si è svolta lo scorso 19 febbraio. Il mese scorso i maturandi si sono esercitati facendo i conti con Pascoli o Elsa Morante all’analisi del testo, i diritti umani o la globalizzazione tecnologica per la produzione di un testo argomentativo. E poi ancora: riflessioni sulla felicità o sulla fragilità nel tema di attualità. Seguito pubblichiamo le tracce simulazioni prima prova maturità 2019 svolte dai ragazzi di quinta superiore.

Tipologia A – Esempio 1
Tipologia A – Esempio 2
Tipologia B – Esempio 1
Tipologia B – Esempio 2
Tipologia B – Esempio 3
Tipologia C – Esempio 1
Tipologia C – Esempio 2

Simulazioni prima prova maturità 2019: le novità

Lo scorso 18 gennaio sono state invece pubblicate materie e commissari della maturità 2019. Altre novità hanno fatto il loro debutto: la doppia materia oggetto della seconda prova, l‘arrivo di giornate nazionali per le simulazioni di prima e seconda prova e la realizzazione, il giorno del colloquio orale maturità 2019, di un sorteggio dei materiali sulla base dei quali sarà condotto l’orale. Nelle scorse settimane il Miur ha diffuso una circolare che spiega il funzionamento delle simulazioni di prima e seconda prova maturità 2019. 

La maturità 2019 verrà sicuramente ricordata per le sue prime volte: la prima volta senza il quizzone, la prima volta dei nuovi punti di credito, dell’alternanza scuola lavoro al colloquio, della possibile doppia materia in seconda prova, dei quadri di riferimento, delle griglie di valutazione e ora anche degli esempi di tracce di prova di italiano. Fino a quest’anno, infatti, le simulazioni ufficiali pubblicate sul sito del Miur hanno riguardato sempre solo la seconda prova di maturità. Per esercitarsi sul sito del Ministero dell’Istruzione dallo scorso dicembre sono disponibili i primi esempi di tracce per la prova di italiano della nuova Maturità che debutterà il 19 giugno 2019.

Ricordiamo è prevista un’altra data per svolgere le simulazioni nazionali di prima prova 2019.  Il prossimo appuntamento è fissato per il 26 marzo 2019.

Simulazioni prima prova maturità 2019: come si sono svolte

Le tracce delle simulazioni prima prova maturità 2019 e delle simulazioni seconda prova maturità 2019 sono state pubblicate sul sito del MIUR alle ore 8.30 dei giorni previsti, nella sezione “Esami di Stato”. Quindi al mattino e tutte in contemporanea, come avviene durante le prove vere e proprie. Le scuole, nell’ambito della loro autonomia, hanno potuto utilizzare i materiali proposti sia in modalità “simulazione”, nello stesso giorno della pubblicazione, sia assegnando i testi durante l’ordinaria attività didattica.

Le tracce sono state elaborate rispettando le caratteristiche e la struttura definite dai quadri di riferimento pubblicati sul sito del MIUR a novembre scorso. Per gli istituti professionali, la traccia proposta fa riferimento esclusivamente alla prima parte in cui è strutturata la stessa: la seconda, come previsto dalla norma, viene elaborata dalla commissione durante lo svolgimento dell’Esame. Nei giorni successivi alla pubblicazione degli esempi di prove, è stata poi effettuata, su un campione significativo di scuole, un’indagine che servirà a raccogliere riscontri sulla coerenza delle tracce proposte rispetto ai quadri di riferimento, alle Indicazioni nazionali e alle Linee guida. L’indagine ha l’obiettivo di verificare l’andamento delle simulazioni per poter disporre di elementi utili a garantire una ottimale preparazione delle tracce di Esame.

Simulazioni maturità 2019, Bussetti: “La prova ricalca, per struttura e tipologia, l’Esame di giugno”

“Stiamo lavorando per un Esame che, pur in presenza di una serie di novità che entrano in vigore per effetto del decreto 62 del 2017, rispetti la preparazione affrontata in questi anni dai ragazzi – ricorda il Ministro Bussetti -. La pubblicazione degli esempi di scritto e le simulazioni servono agli studenti per confrontarsi con una prova che ricalcherà, per struttura e tipologia, l’Esame di giugno. Mentre il MIUR potrà acquisire elementi di valutazione che saranno utilizzati per organizzare al meglio la redazione delle tracce. La macchina amministrativa è fortemente impegnata da mesi e lo sarà anche nelle prossime settimane per accompagnare il più possibile la scuola nell’affrontare le novità previste”.

Di seguito è possibile scaricare altri esempi prima prova maturità 2019

Esempio prima prova maturità 2019, tipologia A
Esempio 1 prima prova maturità 2019, tipologia B
Esempio 2 prima prova maturità 2019, tipologia B
Esempio prima prova maturità 2019, tipologia C

Maturità 2019: scopri il mini ciclo di Tuttoscuola

Con il decreto legislativo numero 62 del 2017 sono state stabilite nuove modalità per lo svolgimento degli Esami di Stato della secondaria di II grado. Per aiutare i docenti, gli studenti e i genitori a capire come sta cambiando la maturità, Tuttoscuola ha realizzato un mini ciclo di webinar + GuidaPer saperne di più clicca qui.