Service Learning: cos’è e perché è tanto importante. A Lucca il primo Convegno Internazionale

Dal 6 all’8 maggio 2019 si terrà a Lucca il primo Convegno Internazionale sul Service Learning, la proposta pedagogica, metodologica e didattica che unisce il Service (la cittadinanza, le azioni solidali e il volontariato) e il Learning (un apprendimento significativo), organizzato dalla Scuola di Specializzazione LUMSA – EIS Educare all’Incontro e alla Solidarietà in collaborazione con INDIRE e Fondazione UIBI.

L’incontro consentirà, attraverso il confronto con i più accreditati esperti europei e internazionali, di inserire l’esperienza italiana nello scenario internazionale, cercando di individuare i tratti specifici di un modello italiano del Service Learning.

Saranno coinvolti attivamente Istituzioni, Enti Locali, Terzo Settore, Università per la ricerca condivisa del migliore contributo che il Service Learning offre all’educazione e alla formazione scolastica. Dopo un primo inquadramento teorico, seguiranno diversi workshop sui più attuali temi di interesse per la Comunità scolastica: inclusione, sostenibilità, intercultura, cultura digitale. 

Service Learning: che cos’è?

Il Service Learning è una proposta pedagogica, metodologica e didattica che unisce il Service (la cittadinanza, le azioni solidali e il volontariato) e il Learning (un apprendimento significativo).

Il Service Learning chiede agli studenti di compiere concrete azioni solidali nei confronti della comunità, sostenendo la scuola nella collaborazione con le istituzioni e le associazioni locali. In questo modo si crea un circolo virtuoso tra apprendimento (Learning) e servizio solidale (Service).

Questa proposta, molto diffusa negli Stati Uniti, nell’America Latina e in molti Paesi europei, sta incontrando un grande interesse anche in Italia. Inizialmente promossa dalla Scuola di Alta Formazione EIS dell’Università LUMSA di Roma, è oggi sostenuta anche dal MIUR, che ha realizzato una sperimentazione nazionale e promosso la costituzione di reti di scuole del Service Learning in tutte le regioni italiane.

Associazioni professionali, istituzioni del volontariato, enti locali sono stati a loro volta, in certe occasioni, promotori di tale esperienza.

Attualmente il ruolo significativo per la Scuola Italiana è svolto da Indire (Istituto Nazionale per la Documentazione, l’Innovazione e la Ricerca educativa) all’interno del progetto delle Avanguardie Educative, ha incoraggiato esperienze di Service-Learning ed ha recentemente pubblicato il documento “Linee Guida per l’implementazione dell’idea Dentro/fuori la Scuola- Service Learning” nel quale offre un inquadramento teorico generale, indicazioni operative per la progettazione, la realizzazione e la valutazione dei percorsi e strumenti utili per la progettazione di esperienze, oltre ad una vetrina di pratiche.

Service Learning: perché il convegno di Lucca è tanto importante

L’evento che si svolgerà a Lucca nei giorni 6-8 maggio 2019, assume una rilevanza unica in quanto:

– è il primo Convegno a livello nazionale che affronta il tema del Service Learning in tutti gli ordini e gradi di scuola, insieme all’università;
– è il primo Convegno che promuove un confronto sul Service Learning tra realtà della scuola e realtà territoriali, nella prospettiva del patto educativo tra tutte le realtà che hanno a cuore la formazione alla cittadinanza attiva;
– è il primo Convegno che consente di inserire l’esperienza italiana nello scenario internazionale, mettendo a confronto diversi modelli e cercando di individuare i tratti specifici di un modello italiano, un modello, cioè, radicato nella migliore tradizione pedagogica del nostro Paese e inserito nel nostro quadro ordinamentale.

Di seguito il programma dell’evento:

6 maggio, pomeriggio

14.30-18.30 – Apertura lavori: Saluti Istituzionali Chairman: Elisabetta Mughini (Dirigente di Ricerca INDIRE – Area per la Ricerca sull’Innovazione)

Scenario internazionale e via italiana

Il Service Learning in America Latina – M. N. Tapia
Il Service Learning in Europa – P. Aramburuzabala
Il Service Learning negli Stati Uniti – A. Furco
Una via italiana al service learning – I. Fiorin (Presidente della Scuola di Alta Formazione EIS-LUMSA)
Il Service-Learning per lo sviluppo della Cittadinanza e la costruzione di Comunità – Lorenza Orlandini, Stefania Chipa (Ricercatrici Indire)
Il Service Learning per l’innovazione scolastica. Competenze, territorio, comunità.

7 maggio, mattina

09-11.30: Sostenere e diffondere il service learning
Chairman: Caterina Spezzano (Dirigente Tecnico – Direzione Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione, MIUR) L’esperienza di sostegno al Service-Learning in Spagna, Roser Battle
L’esperienza di sostegno al Service-Learning in Svizzera, Fanni Dahinden
L’esperienza di sostegno al Service-Learning in Italia, Irene Culcasi – Eis (Educare all’Incontro e alla Solidarietà) – Indire (Rete Avanguardie educative e Piccole Scuole)

11.30- 13.00 Forum
Si svolgono contemporaneamente i seguenti Forum:
– Service Learning e Terzo Settore (Coordinano, Simone Consegnati – Responsabile area formazione presso Tuttoscuola ed EIS – e Irene Culcasi – EIS);
– Service Learning e Enti Locali, istituzioni del territorio (Coordina, Flavio Lotti – Direttore del Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani);
– Service Learning nelle Università (Coordina, Bruna Zani – UNIBO).
Lo scopo dei forum è quello di approfondire l’apporto che la proposta del Service Learning può offrire per il patto educativo tra tutti i soggetti che hanno rapporti significativi con il mondo della Scuola e dell’Università.

13.00-14.30 Pausa pranzo

Pomeriggio: 14.30-18.00. Workshop

Temi del Service Learning:
1. Service Learning e inclusione (Moderatore, Simone Consegnati – Responsabile area formazione presso Tuttoscuola ed EIS)
2. Service Learning e cura dell’ambiente e Sostenibilità (Moderatore, Dirigente Scolastico Liceo Scientifico Musicale e Sportivo Attilio Bertolucci, Parma)
3. Service Learning e Intercultura (Moderatore, Vinicio Ongini – Direzione Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione – MIUR, Roma)
4. Service Learning e Patrimonio storico, artistico e culturale (Moderatore, Linda Bertelli – IMT Institute for Advanced Studies, Lucca)
5. Service Learning e Socialità proattiva (Moderatore, Carina Rossa – LUMSA)
6. Service-Learning e Cultura Digitale (Moderatore, Maria Ranieri – UNIFI e membro del Direttivo dell’Associazione Italiana Media Education)

8 maggio, mattina:

09.00-11.00
Chairman: Maria Cinque (Direttrice di EIS) CONFRONTI E INCONTRI Presentazione e confronto di modelli e metodologie nazionali e internazionali finalizzate alla promozione della Cittadinanza attiva.
Progetti:
– Senza Zaino (Marco Orsi)
– JUN€CO (Enrico Amiotti)
– Scholas occurrentes (Carina Rossa)
– Start the Change! (Marina Lovato)

 11.00-13.00

Chairman: Paolo Masini (Coordinatore Scientifico Fondazione UIBI)
Guardare avanti, proposte e prospettive dei principali soggetti coinvolti: Miur, Indire, Coordinamento Enti Locali, Terzo Settore, EIS. 

Conclusioni.