Concorso DS: cosa vuol dire docente confermato?

Per il concorso DS, il cui bando è atteso a breve, è previsto che possono partecipare soltanto docenti statali di ruolo confermati. Tuttoscuola ha già chiarito in modo approfondito quali sono le diverse tipologie e le condizioni di docente statale di ruolo. È necessario, però, chiarire meglio la condizione di docente di ruolo confermato.

TI stai preparando ad affrontare il concorso DS? Scopri la proposta formativa di Tuttoscuola

Il docente neoassunto in ruolo, al termine dell’anno di prova, dopo un colloquio sostenuto davanti al comitato di valutazione, viene formalmente confermato in ruolo con atto del dirigente scolastico. Normalmente ciò avviene al termine delle attività scolastiche a giugno o, comunque, prima dell’inizio dell’anno scolastico successivo.

Se il bando del concorso DS verrà pubblicato tra poco tempo, non si saranno ancora perfezionate le condizioni per la conferma in ruolo e, conseguentemente, i docenti immessi in ruolo dal 1° settembre 2021 non potranno partecipare al concorso.

Soltanto nel caso (pressoché improbabile) che il bando esca nella prossima estate, anche i neo immessi in ruolo a settembre potrebbero partecipare, se nel frattempo confermati.

Potranno invece concorrere nel concorso DS, se confermati, i docenti statali immessi in ruolo dall’anno scolastico 2020-21 o negli anni precedenti, a condizione, ovviamente, che siano anche in possesso dei requisiti di base richiesti (laurea magistrale e anzianità complessiva di almeno 5 anni, pre-ruolo compreso).

© RIPRODUZIONE RISERVATA