Concorso ordinario Infanzia e Primaria: in attesa del bando ecco le prove previste

Concorso ordinario infanzia e primaria: il bando dovrebbe arrivare entro la fine del 2019 e conterrà l’iter concorsuale che impegnerà aspiranti maestre e maestri in due prove (scritta e orale) e in un’eventuale prova preselettiva, computer-based, unica su tutto il territorio nazionale. Quest’ultima, prevista qualora le domande siano superiori di tre volte il numero dei posti messi a concorso. Verterà su capacità logiche, comprensione del testo e conoscenza della normativa scolastica. 

Alla prova scritta del concorso ordinario infanzia e primaria è ammesso un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso nella singola regione per ciascuna procedura. Sono ammessi alla prova scritta anche coloro che, all’esito della prova preselettiva concorso ordinario infanzia e primaria, abbiano conseguito il medesimo punteggio dell’ultimo degli ammessi, nonché i soggetti di cui l’articolo 20, comma 2-bis, della legge n. 104/1992.

Concorso ordinario infanzia e primaria: la prova scritta

La prova scritta del concorso ordinario infanzia e primaria è composta da tre quesiti, così ripartiti:

– per i posti comuni, due quesiti aperti che prevedono la trattazione articolata di tematiche disciplinari, culturali e professionali, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell’infanzia;
– per i posti di sostegno, due quesiti aperti inerenti alle metodologiche didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità. finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
– per i posti comuni e di sostegno, un quesito, articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno allivello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Le tracce delle prove scritte del concorso ordinario infanzia e primaria saranno predisposte a livello nazionale dal MIUR che si avvale di un Comitato tecnico-scientifico nominato dal Ministero, il quale provvederà prima della somministrazione delle prove, alla pubblicazione della relativa griglia di valutazione, comune a livello nazionale per ciascuna procedura. 

Concorso ordinario infanzia e primaria: la prova orale

La prova orale ha una durata massima complessiva di 30 minuti, fermi restando i tempi aggiuntivi e gli ausili come previsto dalla normativa per i soggetti di cui l’articolo 20, comma 2-bis, della legge n. 104/1992 e consiste nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle TIC. La commissione interloquisce con il candidato e accerta altresì la conoscenza della lingua inglese di cui al comma 5. La prova è finalizzata all’ accertamento della preparazione del candidato e valuta la padronanza delle discipline, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace. anche con riferimento alle TIC, finalizzate al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti. 

Le prove orali concorso ordinario infanzia e primaria, invece, saranno predisposte da ciascuna commissione in un numero pari a tre volte quello dei candidati ammessi alla prova. Ciascun candidato estrae la traccia su cui svolgere la prova 24 ore prima dell’orario programmato per la propria prova orale concorso ordinario infanzia e primaria. Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi. 

Concorso ordinario Infanzia e Primaria: preparati con Tuttoscuola

Per aiutare a preparasi nel modo giusto al concorso infanzia e primaria e restare e aiutare i candidati a vederci chiaro, Tuttoscuola ha in calendario un mini ciclo di webinar gratuiti.  Tuttoscuola, pur non essendo infatti ancora uscito il bando concorso ordinario Infanzia e Primaria, intende comunque accompagnarti. Ogni webinar tratterà informazioni specifiche sul funzionamento della scuola, la sua organizzazione, la didattica e le attenzioni educative che le docenti devono avere per svolgere al meglio il proprio lavoro.

Nello specifico:
 
Diretta già svolta, disponibile la registrazione
Le indicazioni nazionali punti di contattato e differenze tra scuola infanzia e primaria
Relatore: Simone Consegnati 
Clicca qui per rivedere la registrazione
 
Diretta già svolta, disponibile la registrazione
La didattica come relazione circolare tra insegnamento e apprendimento
Relatore: Simone Consegnati 
Clicca qui per rivedere la registrazione
 
Diretta già svolta, disponibile la registrazione
La normativa di riferimento
Relatore: Simone Consegnati, Sergio Govi
Rivedi la diretta gratuita
 Per permetterti di rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità relative alla pubblicazione del bando del Concorso Infanzia e PrimariaTuttoscuola ha aggiunto due dirette al mini ciclo gratuito. Di seguito le date delle due nuove dirette:

Lunedì, 9 dicembre 2019, ore 17.00
I quesiti del concorso Infanzia 2016
Relatrice: Mikol Kulberg Taub, insegnante scuola dell’Infanzia e formatrice di Tuttoscuola

Mercoledì, 18 dicembre 2019, ore 17.00 (data da confermare)
I quesiti del concorso Primaria 2016
Relatrice: Francesca Mazzone, insegnante scuola Primaria e formatrice di Tuttoscuola

Iscriviti al mini ciclo gratuito di Infanzia e Primaria

Concorso Infanzia e Primaria: unisciti al gruppo Facebook di Tuttoscuola

Clicca qui ed entra a far parte del nostro gruppo: ci scambieremo consigli, materiali, risorse gratuite e sarai sempre aggiornato sulle ultime notizie