Test Medicina 2018: domande e soluzioni

Il 4 settembre si è svolto il Test Medicina 2018. Ogni anno il test Medicina è quello che più ogni altro registra un boom di iscrizioni, ma è anche quello che miete più vittime. Sono sempre tantissimi, infatti, gli aspiranti camici bianchi che, non avendo superato il test, sono costretti ad abbandonare il loro sogno ripiegando sull’iscrizione in una facoltà diversa da quella immaginata. Tanti riproveranno a entrare a Medicina l’anno successivo, tanti rinunciano. Di seguito domande e soluzioni test Medicina 2018.

Test Medicina 2018: domande e soluzioni

Clicca qui per vedere domande e soluzioni pubblicate dal MIUR del test Medicina 2018.

Test Medicina 2018: cosa portare

È importante non dimenticare di presentarsi, il giorno del test medicina 2018, con un documento d’identità valido. Carta di Identità o Passaporto vanno bene, ma per quanto riguarda la Patente di guida, invece, potrebbe non essere accettata come documento.

Importante ricordarsi di mettere in borsa anche la ricevuta di pagamento del test di medicina e la copia del modulo di iscrizione, pena l’esclusione dalla prova. 

Test Medicina 2018: le proteste

“Il numero chiuso, che escluderà oltre un milione di studenti dall’università, deve essere cancellato, tanto a livello locale, quanto a livello nazionale – dichiara Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’Udu – Siamo di fronte ad un sistema irrimediabilmente compromesso. Medicina ovviamente è il caso più significativo, per l’altissimo numero di studenti che ogni anno tentano di entrare e per la peculiarità dell’intero percorso, visto che gli aspiranti medici si troveranno ad affrontare anche l’imbuto della selezione per le scuole di specializzazione. Ma il problema del numero chiuso non riguarda solo Medicina: quasi la metà dei corsi in Italia presenta barriere all’accesso, e numerosissime sono le irregolarità riferite ai singoli test”. Per Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale della Rete degli Studenti Medi “se questo è veramente il Governo del cambiamento, gli chiediamo di cancellare il numero chiuso, partendo dal presupposto che bisogna pensare a scuola e università come a due percorsi non distinti ma in continuità”.

Date test Medicina 2018

È bene sapere, prima di tutto, che per i test ingresso Medicina 2018 sono ben due le prove messe a disposizioni dal MIUR: una è quella in lingua italiana, l’altra si svolge in lingua inglese ed è conosciuta come test IMAT (International Medical Admission Test). Due test  con due date distinte:

4 settembre: Test di Medicina 2018.
13 settembre: Test IMAT 2018.

Di seguito le altre date che è bene tenere a mente:

18 settembre 2018 – Vengono pubblicati i risultati del test ingresso Medicina 2018;
28 settembre 2018 – sul sito Universitaly i candidati possono prendere visione del loro test ingresso 2018, del loro punteggio e dei loro dati anagrafici;
2 ottobre 2018 – viene pubblicata la graduatoria nazionale test ingresso 2018;
10 ottobre 2010 – primo scorrimento di graduatoria.

Scopri tutte le date dei test ingresso 2018

Posti disponibili test Medicina 2018

Sono in concorso 9.779 posti (inclusi quelli riservati a Medicina in lingua inglese e a Medicina nelle università private) per Medicina e Chirurgia, e altri 1096 (compresi, anche qui, quelli delle università private) per Odontoiatria. Per questi corsi di laurea, abbiamo 67.005 candidati, più altri 7.660 per Medicina in lingua inglese. Di media, quindi, si può calcolare che entrerà circa 1 candidato su 6.

Domande e argomenti test Medicina 2018

Si tratta di 60 domande da completare in 100 minuti: il punteggio assegnato è di 1,5 per ogni risposta corretta, 0 per ogni risposta non data e una penalità di – 0,4 per ogni risposta sbagliata.
Le domande sono così distribuite: 20 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica, 8 di matematica e fisica, 2 di cultura generale. NOn appena saranno rese pubbliche Tuttoscuola le pubblicherà su questa pagina.

Punteggi e valutazioni test Medicina 2018

Nel bando pubblicato alla fine di giugno è stato precisato il criterio di valutazione che si userà per arrivare poi alla graduatoria finale, fino all’anno scorso prevedeva questo sistema di punteggio:
– 1,5 punti per ogni risposta esatta;
– meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata;
– 0 punti per ogni risposta non data.

Graduatoria test Medicina 2018

Così come il test d’ingresso Medicina 2018, anche la graduatoria sarà nazionale. Gli studenti che risulteranno idonei, secondo graduatoria, saranno assegnati o prenotati nelle strutture di tutta Italia, secondo le preferenze scelte al momento dell’iscrizione.