Prima prova Maturità 2018: tutto su tracce e su come funziona lo scritto di italiano

Giorgio Caproni all’analisi del testo, lavoro e innovazione, disastri e natura nei saggi brevi. Questi sono stati i temi oggetto della prima prova Maturità 2017.  Quali saranno invece le tracce prima prova maturità 2018 scelte dal Ministero dell’Istruzione? Il prossimo 20 giugno, circa mezzo milione di studenti farà i conti con la prova che apre la maturità 2018: lo scritto di Italiano. Sei ore di tempo a disposizione per svolgere la prima prova Maturità 2018, dizionario alla mano. Gli studenti possono scegliere di affrontare una tra diverse tipologie di prova: l’analisi del testo, il saggio breve, l’articolo di giornale o il tema. Tuttoscuola seguirà in diretta tutti gli aggiornamenti riguardanti la prima prova Maturità 2018, ma intanto vediamo come funziona.

Tracce prima prova Maturità 2018: il totoesame dei maturandi

Pirandello, il caso Moro e la Costituzione italiana: questi i temi messi in cima ai pronostici della vigilia da 3500 ragazzi che hanno partecipato a una web survey di Skuola.net a circa un mese dal via alla Maturità 2018. Il toto-tracce dei maturandi 2018 fa però emergere come la metà degli studenti che hanno partecipato al sondaggio di Skuola.net tema in realtà di fare i conti con uno ‘sconosciuto’ nell’analisi del testo. Attualità? Alla pari Stephen Hawking, Bullismo, Femminicidi e Immigrazione.

Prima prova Maturità 2018: la durata dello scritto di Italiano

I maturandi possono svolgere la prima prova maturità 2018 in un arco di tempo che va da un minimo di 3 ore (non si può consegnare lo scritto se non sono ancora passate) a un massimo di 6. È consentito l’uso del vocabolario di italiano.

Prima prova Maturità 2018: la tipologia delle tracce

Come abbiamo già accennato, i maturandi possono scegliere una tra le diverse tipologie di prova proposte: l’analisi del testo, il saggio breve, l’articolo di giornale o il tema. L’analisi del testo è, appunto, l’analisi e commento di un testo, letterario o non letterario, in prosa o in poesia corredato da indicazioni che orientino nella comprensione, nell’interpretazione di insieme del passo e nella sua contestualizzazione. La prova è articolata su una serie di domande che guidano alla comprensione del testo :
1. Analisi dello stile e del significato letterale del testo;
2. Approfondimento dei contenuti, con lo sviluppo di un di un elaborato inerente l’autore o il tema trattato dal testo.
Se invece la scelta degli studenti si dovesse orientare sul saggio breve o sull’articolo di giornale, dovrà decidere quale ambito affrontare tra quello artistico-letterario, storico-politico o tecnico-scientifico. Per quanto riguarda invece il tema, il maturando potrà scegliere se svolgere quello storico o quello di attualità. 

Come cambia la Maturità

Dall’anno scolastico 2018/19 la Maturità subirà diversi cambiamenti. Dal numero di prove, ai crediti scolastici, passando per Invalsi e alternanza scuola – lavoro, Tuttoscuola ha approfondito tutte queste e le altre novità che vedranno protagonista l’esame di Stato in una diretta gratuita di dal titolo “Come cambia la Maturità. Il nuovo esame di Stato”. In occasione di questo seminario abbiamo è stata inoltre lanciata la guida “Come cambia la Maturità”, scaricabile gratuitamente per gli iscritti al sito.

Per rivedere il webinar sul nuovo esame di Stato clicca qui

Per scaricare gratuitamente la guida su come cambia la Maturità clicca qui