Concorso straordinario Infanzia e Primaria: i requisiti per partecipare

La Gazzetta Ufficiale concorsi del 26 ottobre scorso, ha pubblicato il decreto ministeriale del 17 ottobre per il concorso straordinario di scuola primaria, dell’infanzia e del sostegno. Il decreto predispone criteri e regole del bando vero e proprio, atteso a breve e che indicherà, tra l’altro, la scadenza e le modalità per la presentazione delle domande. In attesa della pubblicazione del bando, Flc Cgil pubblica la scheda di approfondimento sui requisiti per partecipare al concorso. La riportiamo di seguito.

Concorso straordinario Infanzia e Primaria: chi può presentare la domanda?

I docenti in possesso dell’abilitazione per la scuola primaria o dell’infanzia acquisita con diploma magistrale con valore abilitante o diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali entro il 2001/2002, o laurea in Scienze della Formazione Primaria e due annualità di servizio specifico presso la scuola statale, negli ultimi 8 anni, svolto su posto comune o di sostegno.

Concorso straordinario Infanzia e Primaria: come e quando si presenta la domanda

La domanda si presenterà attraverso Istanze online, i termini saranno indicati dal bando.

Concorso straordinario Infanzia e Primaria: chi può presentare domanda per il sostegno

Possono presentare domanda per il sostegno i docenti che abbiano i requisiti indicati per il posto comune e siano anche in possesso della specializzazione di sostegno.

Concorso straordinario Infanzia e Primaria: chi può presentare domanda con riserva

Possono presentare domanda con riserva coloro che hanno acquisito l’abilitazione all’estero, e ne abbiano chiesto (o ne chiedano) il riconoscimento entro la data di scadenza del bando.
In questo caso i candidati partecipano al concorso con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. In caso di carenza degli stessi, gli uffici scolastici dispongono l’esclusione dei candidati, in qualsiasi fase della procedura concorsuale. 
Per i posti di sostegno possono presentare domanda, con riserva, anche coloro che stanno acquisendo la specializzazione (in particolare con il TFA sostegno III ciclo), purché il titolo venga conseguito entro il 1° dicembre 2018.

Concorso straordinario Infanzia e Primaria: abilitazioni utili per accedere 

Scuola dell’infanzia

  • Laurea vecchio ordinamento (quadriennale) in Scienze della formazione primaria, indirizzo infanzia.
  • Laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria a ciclo unico (quinquennale).
  • Possesso del titolo di studio comunque conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali della scuola magistrale.
  • Possesso del titolo di studio comunque conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, al termine dei corsi quadriennali o quinquennali sperimentali (anche linguistici) dell’istituto magistrale.

Scuola primaria

  • Laurea vecchio ordinamento (quadriennale) in Scienze della formazione primaria, indirizzo primaria.
  • Laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria a ciclo unico (quinquennale).
  • Possesso del titolo di studio comunque conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, al termine dei corsi quadriennali o quinquennali sperimentali (anche linguistici) dell’istituto magistrale.

Concorso straordinario Infanzia e Primaria: come si calcola l’annualità

Una annualità è ottenuta con 180 giorni di servizio, anche non continuativi, oppure con il servizio continuativo dal 1° febbraio agli scrutini finali/termine delle attività didattiche.