Concorso docenti 2019 scuola secondaria: come ottenere i 24 CFU. Modalità e costi

Pochi giorni fa il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha comunicato il prossimo avvio di concorsi per circa 70.000 cattedre nei vari ordini di scuola che si sommano a quelli già avviati in questi mesi. Il bando per il concorso docenti 2019 scuola secondaria primo e secondo grado per 48.583 posti è atteso per la prossima estate. Tra i requisiti di accesso al concorso sono elencati anche 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Ma come ottenerli?

Concorso docenti 2019: i requisiti

Intanto ricordiamo quali sono i requisiti per poter accedere al concorso docenti 2019 nella scuola secondaria di primo o secondo grado (posti comuni):

– abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
– laurea (con piano di studio completo per l’accesso a quella classe di concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure
– abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso richiesta (no 24 CFU) oppure
– laurea + 3 anni di servizio svolti negli ultimi otto (no 24 CFU). Si partecipa per una delle classi di concorso per cui si ha  un anno di servizio.

Per chi accede solo con la laurea e non raggiunge il requisito delle tre annualità di servizio, i 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche costituiscono requisito di accesso.

Ricordiamo che il conseguimento dei 24 CFU non dispensa dai CFU eventualmente mancanti nel piano di studi, che vanno integrati per l’accesso alla classe di concorso specifica.

Concorso docenti 2019: come ottenere i 24 CFU

La normativa che regola i 24 CFU è il decreto del 10 agosto 2017, n. 616. I 24 CFU potranno essere acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare  esclusivamente presso enti interni al sistema universitario o dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Si potranno acquisire per modalità telematica un massimo di 12 crediti. Potranno essere riconosciuti anche i crediti conseguiti nell’ambito di Master, Dottorati di ricerca, Scuole di specializzazione.

Sei crediti, inoltre, vanno acquisiti in almeno 3 di questi ambiti disciplinari:

1) pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;
2) psicologia:
3) antropologia;
4) metodologie e tecnologie didattiche.

Concorso docenti 2019: quanto costa ottenere i 24 CFU?

Chi sta conseguendo la laurea potrà svolgere gli esami aggiuntivi senza sostenere ulteriori costi. In ogni caso, l’ex ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, aveva posto un tetto massimo oltre il quale le Università non potevano andare nel richiedere un contributo ai corsisti. Si trattava di un tetto di 500 euro da ridurre in proporzione al reddito e al numero di crediti da conseguire.