Sviluppare il linguaggio dei bambini: prova le carte delle nomenclature, un’attività Montessori

Lo sviluppo del linguaggio è un processo lento che subisce una rapida evoluzione tra i 15 mesi e i 3 anni circa e benché – ricordiamolo sempre – l’infanzia non sia una gara tra i bambini in cui vince chi parla e chi cammina prima, è importante guidare i più piccoli verso una più profonda conoscenza del mondo. Ovviamente sempre giocando! Ecco quindi un’attività Montessori utile allo scopo: si tratta delle carte delle nomenclature o carte tematiche, che rappresentano un ottimo strumento per sviluppare il linguaggio e sono facilmente realizzabili. Oltre a permettere un ampliamento del vocabolario, infatti, soddisfano il bisogno di ordine tipico del bambino, consentendogli di conoscere il mondo che lo circonda e di iniziare a distinguere all’interno delle varie categorie, per esempio scoprendo le varie razze all’interno delle categoria “cane”, o iniziando a conoscere i veri nomi dei tanti uccelli osservati in città, al mare o in campagna.

L’unico indispensabile requisito per la realizzazione è che le immagini, sotto le quali saranno scritte le parole, siano reali e non disegni o fumetti. Fortunatamente su internet le fotografie non mancano!

Inizialmente le carte dovranno essere presentate al bambino leggendo il nome indicato sulla carta con chiarezza, in modo da permettergli di assimilare il nuovo vocabolo. Poi, come primo gioco, si potrà chiedere al piccolo dove si trovi un certo oggetto, tra quelli raffigurati. Solo dopo un po’ di tempo, una volta che i vocaboli saranno stati appresi, si potranno utilizzare due mazzi di carte, magari facendo associare varie categorie come colori, animali ecc.

Iscriviti a TuttoscuolaNEWS, la newsletter di Tuttoscuola, è gratis!
Ogni settimana ti aggiorneremo su tutte le novità relative al mondo della scuola e dell’educazione. Basta inserire il tuo indirizzo mail nel riquadro azzurro che si trova a destra in home page. Sarai sempre tempestivamente informato sulle iniziative di Tuttoscuola!